Cosa "non scrivere" in una lettera per cercare lavoro

Pubblicato il da Gavi

Cosa "non scrivere" in una lettera per cercare lavoro

La ricerca di un lavoro ci impone la necessità di presentarci in maniera adeguata e funzionale al raggiungimento dell'obiettivo che ci poniamo, anche attraverso una buona/ottima lettera di lavoro. Ma così come è importante saper scrivere una lettera di lavoro, allo stesso modo è fondamentale anche sapere " cosa non scrivere", così da evitare che la nostra lettera finisca automaticamente nel cestino della carta...

In genere ci orientiamo, infatti, su ciò che bisogna fare e, molto raramente, ci soffermiamo a riflettere su ciò che sarebbe meglio non fare e, nel nostro caso, "cosa non scrivere" in una lettera di lavoro.

Prima di tutto, sono da evitare tutte le informazioni che esulano dal contesto della lettera: l'obiettivo è uno ( candidarsi ad un lavoro). Tutto il resto ( complimenti, adulazioni, soffermarsi su di sè etc etc) è in più ed invoglia al cestinamento..

Di conseguenza sono da bandire le lettere "stile lenzuolo" nelle quali sono presenti una miriade di informazioni e/o molteplici richieste, che sono funzionali solo per "dormirci sopra" ;)

Da evitare assolutamente anche le domande con i punti interrogativi ( potrei avere un colloquio?) e le richieste direttive ( voglio che lei mi conosca): la reazione di chi legge è, intuitivamente, quella di creare una resistenza verso lo sconosciuto che chiede ed esige.

Per finire nessun ciao o salve, che indicherebbe un porsi in maniera informale ( e quindi non adeguata) verso chi potrebbe offrirci un lavoro.

Tutto il resto è affidato al buonsenso e ad una piccola riflessione: cosa "non vorreste leggere in una lettera in cui vi si chiede un lavoro" ?.

Commenta il post