Guida alla consultazione di un bando di concorso emanato da un ente pubblico

Pubblicato il da Gised 26

Al termine del percorso formativo, ci si ritrova a dover affrontare la dimensione delle offerte di lavoro e , spesso, a dover affrontare i bandi di concorso. La guida si pone l'obiettivo di esaminare quest'ultima dimensione, al fine di fare un pò di chiarezza in relazione al "come consultare un bando di concorso emanato da un ente pubblico", così da potervi inoltrare, in maniera adeguata, la domanda di partecipazione.

La struttura del bando di concorso

Innanzitutto è fondamentale conoscere il modo in cui un bando è strutturato. I punti che caratterizzano la struttura di un bando di concorso sono:

  • logo del Comune a Area di riferimento del bando

  • tipologia di concorso tipologia ed oggetto della selezione: selezione per titoli/ per titoli ed esami; ore di impegno richieste ( eventualmente)

  • requisiti richiesti per l'ammissione (titoli/ requisiti anagrafici/sociali/ deontologici)

  • modalità di presentazione delle domande:domanda di ammissione/ termini di presentazione/curriculum/modalità di preparazione e presentazione della busta

  • valutazione: dei titoli di studio /dei titoli di servizio/ del curriculum valutazione del colloquio ( ove previsto) modalità di comunicazione per i candidati

  • formazione delle graduatorie

  • trattamento dei dati personali

E' il concorso che fa per me?

Una volta letto il bando di concorso è necessario domandarsi se ci sono le condizioni per parteciparvi. Spesso si tende, infatti a perdere tempo dietro concorsi poco fattibili sia per i requisiti che per tempi e distanze.

Un concorso per esami prevede l'applicarsi nello studio, così come è necessario fare i conti con il tempo lavoro richiesto, con gli eventuali spostamenti, con la retribuzione e il tipo di contratto (ossia, " mi sento in grado di affrontare quel monte ore?"; "gli spostamenti richiesti sono fattibili?", " la retribuzione e il contratto mi sono congeniali'"). Dall'analisi di queste risponde possiamo fare un buon lavoro di selezione dei concorsi per i quali candidarsi, evitando di perdere del tempo utile e prezioso alla ricerca di un lavoro poco fattibile e/o motivante.

Preparare la domanda per candidarsi al concorso

Una volta scelto di candidarsi al concorso, dopo aver verificato di averne i requisiti, è necessario prestare una notevole attenzione alla presentazione della domanda: questa deve essere compilata secondo lo schema solitamente riportato e seguendo esattamente le informazioni richieste. I titoli di studio, di servizio e il curriculum vanno riportati , anch'essi,attraverso le modalità indicate con cura e attenzione.

Presentare una domanda in maniera corretta, nei tempi previsti,con tutta la documentazione richiesta, è fondamentale per essere ammessi alla selezione, pena l'esclusione da questa.

Dopo la domanda

Presentata la domanda si dovrà avere cura di seguire l'andamento del concorso facendo riferimento alle modalità di comunicazione indicate nel bando, così da evitare di non venire a conoscenza degli esiti dello stesso.

Podium

Commenta il post