Il diritto al lavoro delle persone diversamente abili

Pubblicato il da Gavi

Il diritto al lavoro delle persone diversamente abili è una delle questioni più discusse e spinose del nostro tempo.

Discusso in quanto è urgente mettere in atto misure e provvedimenti atti a garantire alla persona tutte le condizioni che possono favorire la sua inclusione sociale e lavorativa, spinoso in quanto, nonostante i buoni principi, non sempre si sa come agire.

L'empasse che spesso si incontra nasce dalla carenza culturale verso la persona diversamente abile, che, ancora oggi, spesso vien guardata con gli occhi di chi non va oltre il limite della disabilità. una difficoltà culturale, di pensiero, di forma mentis, che impedisce di guardare all'altro nella sua globalità e nelle sue risorse e potenzialità.

images-copia-4

E', infatti, solo andando oltre questa visione riduttiva e semplicistica, che ci si può porre nella misura di poter creare le vere condizioni di integrazione sociale e lavorativa della persona diversamente abile: è nel cogliere le sue abilità e potenzialità che è possibile delineare obiettivi formativi e lavorativi che gli permettono l'acquisizione di competenze spendibili nel mondo del lavoro.

E' solo andando oltre sè stessi e i propri limiti ( che costituiscono il vero handicap di ciascuno di noi) che possiamo permettere all'altro di esprimere veramente se stesso creando, così , le condizioni per un autentico diritto al lavoro.

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post